marco_poier_coaching

 “Un vincente è qualcuno che riconosce il suo talento naturale, lavora sui suoi limiti per tramutarli in abilità, e usa queste abilità per realizzare i suoi obiettivi” – Larry Bird

 

Grazie all’attività di Coaching, in considerazione della tua situazione personale, professionale e quella della tua organizzazione, ti aiuterò a superare le difficoltà, a definire chiaramente i tuoi obiettivi e a raggiungerli. In modo particolare, attraverso il Coaching ti aiuterò a:

  • definire obiettivi specifici
  • definire ed applicare strategie efficaci
  • usare al meglio le tue risorse
  • coordinare e motivare il tuo personale verso obiettivi condivisi

Grazie agli strumenti della Programmazione Neuro Linguistica ti aiuterò ad eliminare le interferenze che minano la tua felicità ed il raggiungimento dei tuoi obiettivi. In modo particolare, attraverso la PNL ti permetterò di:

  • gestire e superare le tue paure
  • prepararti ad affrontare al meglio situazioni ed eventi importanti
  • abbandonare le cattive abitudini
  • motivarti e motivare il tuo personale
  • gestire e superare situazioni di incertezza

Alcuni benefici strategici di queste attività saranno:

  • miglioramento nelle abilità comunicative e nel rapportarsi con gli altri
  • sviluppo delle risorse e dei team, superamento dei conflitti interpersonali
  • aumento della capacità di delega
  • miglioramento nella gestione del tempo
  • aumento della produttività
  • capacità di individuare nuovi mercati e attrarre nuovo business
  • aumento della creatività nel problem solving
  • miglioramento della gestione dello stress

 

I vantaggi del coaching (secondo John Whitmore)

Quali sono i vantaggi, per l’imprenditore, i manager ed i collaboratori, di utilizzare il coaching, e quali sono per un’azienda i vantaggi di adottare la filosofia del coaching?

 

marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_1 marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_2
Miglioramento della performance e della produttività
Il coaching fa emergere il meglio dai singoli individui e dai team, cosa che il dare istruzioni non prova nemmeno a fare.
Crescita del personale
Far crescere i dipendenti non significa mandarli a fare un corso di formazione una o due volte all’anno. Il modo in cui li gestisci o li farà crescere o li limiterà: sta a te scegliere quale usare.

 

marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_3 marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_4
Miglioramento delle relazioni interpersonali
Il fatto in sé di fare una domanda a qualcuno attribuisce valore alla persona e alla sua risposta. Se ci limitiamo solamente a dire agli altri cosa fare, la comunicazione è unidirezionale, potremmo anche parlare da soli.
Miglioramento della qualità della vita
Grazie al rispetto per gli individui, al rafforzamento delle relazioni interpersonali e al successo che accompagnerà il coaching, l’atmosfera sul lavoro cambierà in meglio.

 

marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_5 marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_6
Più tempo per il manager
I collaboratori che accettano con piacere le responsabilità non hanno bisogno di essere continuamente sollecitati e controllati. Questo rende i manager liberi di occuparsi delle proprie mansioni più importanti, le stesse che in passato non trovavano mai il tempo per svolgere.
Più idee creative
Il coaching, e gli ambienti in cui lo si utilizza, incoraggiano suggerimenti creativi da parte di tutti i membri del team, senza paura che vengano ridicolizzati o scartati prematuramente. Spesso un’idea creativa si rivela la miglior soluzione ad un problema.

 

marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_7 marco_poier_sviluppo_vantaggi_coaching_8
Migliore gestione delle persone, abilità e risorse
Molto spesso un manager non ha idea delle risorse nascoste a sua disposizione, finché non inizia a fare coaching. All’interno del suo team scoprirà presto molti talenti sino ad allora inespressi, così come le soluzioni a problemi pratici, che solo chi svolge regolarmente un compito è in grado di individuare.
Maggiore flessibilità e adattamento ai cambiamenti
L’ethos del coaching è tutto rivolto al cambiamento, all’essere reattivi e responsabili. In futuro, la necessità di flessibilità, lungi dal diminuire, aumenterà ulteriormente. Maggiore competizione sul mercato, innovazioni tecnologiche, comunicazione istantanea globale, incertezza economica e instabilità sociale provvederanno a far in modo che sia così per tutta la nostra breve vita! Sopravvivranno solo le persone e le organizzazioni flessibili e quelle dotate di buone capacità di ripresa.