marco_poier_kaizen_tps_coaching

Kaizen, TPS e Coaching, cos’hanno in comune?

Cosa accomuna le più famose ed efficaci filosofie in materia di risultati e miglioramento?

 

Il termine Kaizen è stato coniato in Giappone ed è la composizione di due parole: KAI (cambiamento) e ZEN (meglio).

Questo termine è già molto conosciuto in campo industriale per descrivere quella che è diventata la filosofia TPS, studiata e diffusa in tutto il mondo come modalità di management volta ad un miglioramento continuo dei processi aziendali.

 

 

Voglio quindi riflettere sul Kaizen come filosofia volta a sostenere che il nostro modo di vivere la vita lavorativa e quella privata debba concentrarsi nell’impegno verso un costante miglioramento.

Durante i miei studi, ho rilevato che vi sono molte analogie tra la filosofia TPS e quella del Coaching. Entrambe mirano al raggiungimento di obiettivi ed al miglioramento di determinate situazioni. Per farla breve il TPS sostiene che per massimizzare l’efficacia e l’efficienza produttiva sia necessario ricercare gli sprechi ed eliminarli. Allo stesso modo il Coaching sostiene che per sprigionare il massimo potenziale umano sia necessario intervenire sulle interferenze di ogni persona ed eliminarle. Da un lato il TPS sostiene che gli sprechi impattano direttamente in modo negativo sulle performance operative, dall’altro il Coaching sostiene che le interferenze di ogni persona ne limitano la capacità di essere felice e di definire e raggiungere obiettivi personali. Molto simili vero? Che ne dici?

In particolare ho scoperto che le filosofie di alcuni strumenti Kaizen, ideati per l’identificazione e l’eliminazione di sprechi nei processi operativi piuttosto che per la standardizzazione di nuove e più efficienti procedure, possono integrarsi perfettamente con strumenti di Programmazione Neuro Linguistica e Coaching e costituirne un metodo semplice ed efficace per l’eliminazione di convinzioni e abitudini improduttive e spianare la strada verso una vita ricca di soddisfazioni e risultati.

 


 

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone